giovedì 8 agosto 2013

riscaldamento globale: fine della farsa?

foto, claudio di manao

C'è chi ancora crede che un inverno più rigido (temperatura osservata più o meno nel comune di residenza) sia una decisiva smentita alle cassandre che urlano al Gobal Warming - riscaldamento globale -



Sono in tanti a dire di no, che sta facendo più freddo e che quindi il riscaldamento globale è tutta una bufala.
E' come affermare che siccome due merluzzi sono caduti nelle reti in Irlanda, tutto lo stock ittico del Nord Atlantico è a posto.
Anzi: se gli altri non li trovano, i merluzzi, è sicuramente colpa delle foche, no?

Se leggiamo quotidiani, blog, e tv, percepiamo che ci sono dubbi sull'effettività del riscaldamento globale, figuriamoci sulla sua natura antropogenica. 
Niente di strano se pensiamo che nel 2013 c'è ancora chi si affida all'opinione di un filosofo, o di un predicatore, o di un politico (la summa dei primi due) su fatti di scienza.

Alla Università del Queensland qualcuno si è chiesto: 
Cosa SCRIVONO scienziati e ricercatori nei loro articoli e nelle relazioni scientifiche sull' AGW?
(Anthropogenic Global Warming?)

al 97,1% scrivono che sì, il Global Warming è proprio colpa nostra.
per il 2,2% non è del tutto chiaro
solo lo 0,7% lo discute.

sono stati spulciati i lavori di
29.000 scienziati nel mondo
11.944 documenti accademici.

Qui c'è l'articolo 
Sono in Inglese, la lingua ufficiale della scienza.

Ora,
 un sacco di opinioni dovrebbero andare dritte nella spazzatura.
Purtroppo non lo faranno, continueranno a girare e ad essere ascoltate. Peggio dei giornaletti infimi dal barbiere.

 E anche questa, purtroppo, è una statistica attendibile.