giovedì 11 luglio 2013

world war zed - guerra mondiale zombie

Google











Nel film 'Zombi'del 1978, quello di Romero (a sua volta quasi-remake della 'Notte dei morti viventi', sempre di Romero) gli zombie erano lenti, pallidi, ciondolanti, insomma, degli zombie.
Ma di zombie rapidi e incazzati come in World War Zed, al cinema non se n'erano mai visti.


Qui gli zombie corrono, saltano, s'arrampicano, scavalcano i muri, sfondano i parabrezza a capocciate per sbranare i bambini, entrano nelle cabine degli elicotteri per mangiarsi i piloti vivi, si lanciano nel vuoto e ti strappano le carni al volo mentre precipitano. Tutta colpa di un misterioso zombie virus.

Insomma: in questo film gli zombie sono una brutta roba, bruttissima, un terrificante gioco 'indiani e cowboy', dove possono vincere solo loro, gli zombie, anche perché tu non puoi far diventare 'uomo' uno zombie. La pandemia zombie dilaga e loro aumentano a dismisura mentre l'umanità diminuisce, e forse questa è una metafora. Ma nulla a che vedere con la metafora ironico-profetica degli zombie nei centri commerciali del film di Romero.


Un film che costa sui 200 milioni di dollari non può essere intellettualmente sofisticato. Aspettatevi un paio di arguzie e parecchie incongruenze. Worl War Zed, guerra mondiale zombie, è un film che devono vedere in tanti: anche gli zombie, se vuole rientrare dell'investimento. Non si preoccupino troppo gli intellettuali: per quasi tutto il film c'è una tensione parossistica e scene così grandiose che ogni barlume di dubbio davanti ad una incongruenza sparirà dietro occhi sbarrati e bocca spalancata. 

Secondo me proprio per questo World War Zed merita di ripagarsi: stai teso e angosciato, non riesci a staccare gli occhi dallo schermo, mentre ti rimpinzi di popcorn. Pura tortura. Centinaia di riprese aeree, scene di masse in movimento. Corrono tutti come invasati. Fiumi di zombie incazzati neri che scalano i palazzi, dilagano nelle strade, negli stadi. C'è pure un'esplosione nucleare. Ed una intera squadra navale della flotta americana schierata in Atlantico con un fitto via vai di aerei ed elicotteri dai ponti di decollo/atterraggio. Il Presidente è morto. Un thriller ad altissima tensione sulla fine dell'umanità. Una brutta fine.
Cosa vuoi di più?

- Ah... e le incongruenze?
- Beh.. è pur sempre un film sugli zombie. o no? Non crederete mica che esist...

 gnawlrrhgh!
fchh-gch-kh-ghch-chk!
wrrrowglrrr....