giovedì 6 giugno 2013

per il tibet


Cose piccole per persone che non contano nulla: i tibetani sono essere umani trascurabili e fare affari con la Cina è meglio che occuparsi di diritti umani e di Tibet.





In un piccolo teatro, di una città bellissima (è meravigliosa e per fortuna lo sanno in pochi) ma piccola come Lugano, due artisti:
vincenzo zitello (arpa) e fulvio renzi (violino)

s'incontrano e improvvisano cose così, come nel video e lo fanno out of the blue
stanno quasi improvvisando? è un dialogo intimo, quello che sto postando, tra due artisti
davanti a noi

video

è il solito iPhone, che non è neanche malaccio per essere quel piccolo cosino che è, peccato che lo fabbrichino (anche lui) in cina.

non odio i cinesi: detesto quello che il governo cinese sta facendo al tibet.
e quello che le aziende cinesi stanno facendo ai loro operai. punto.

poi un lama
(ne ho frequentati, ma con scarsissimi risultati riguardo alla mia crescita interiore)
incorona i performers


video


sosteniamo il tibet, compriamo tutta l'arte tibetana che i contanti in tasca ci permettono
sciarpe
sciarpe
portafortuna

loro, i tibetani, sono la vera stranezza nell'umanità becera.
invece di mettere bombe, di lanciare razzi sui supermercati o nelle stazioni ferroviarie, loro
si danno fuoco

è una cosa orribile che fanno a loro stessi e basta
uno stillicidio che il mondo fa finta di non vedere, di non sapere
non fanno danni, i tibetani
non lanciano missili sui civili per farsi notare
quindi
non li fila nessuno

questione di stile

oggi succede qualcosa

oggi un'amica mi manda una foto
la vedo e mi chiedo cosa ne penserebbe oceano di saggezza,
sì il dalai lama in persona

io credo che il dalai lama riderebbe come un oceano che ride, perché loro
a differenza di tanti beceri con dei libri in mano

i tibetani non pensano che ridere a crepapelle sia da stolti





FREE TIBET!